Per continuare ad usare il sito, è necessario accettare i termini e conidizioni e il nostro uso dei cookies

Installazione inclusa - Garanzia 7 anni
Installazione inclusa - Garanzia 7 anni
Ultime Notizie
Attestato di Prestazione Energetica

Attestato di Prestazione Energetica

Attestato di Prestazione Energetica Con il decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013 è stato introdotto l'Attestato di Prestazione Energetica, che sostituirà l'Attestato di Certificazione Energetica. Che cos’è l'Attestato di Prestazione Energetica? 
L'entrata in vigore del decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013, Disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 maggio 2010, sulla prestazione energetica nell'edilizia per la definizione delle procedure d'infrazione avviate dalla Commissione europea, nonché altre disposizioni in materia di coesione sociale, pubblicato in Gazzetta ufficiale n.130 del 5/6/2013, ha introdotto numerose novità nel settore edilizio.

Non solo, infatti, ha prorogato la detrazione del 50% per ristrutturazioni edilizie, aumentato l'aliquota della detrazione per interventi di riqualificazione energetica al 65% e introdotto il bonus mobili, ma ha apportato importanti novità in merito alle prestazioni energetiche delle costruzioni.
Attestato di Prestazione Energetica
Il decreto, infatti, contiene alcune modifiche al Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 192, in particolare, all'art. 6 che introduce l'Attestato di Prestazione Energetica (APE), che da ora sostituirà l'Attestato di Certificazione Energetica (ACE).
Il cambio di denominazione nasce dall’esigenza di risolvere una serie di equivoci, secondo cui la certificazione dovesse essere effettuata da un ente certificatore terzo.

Analogamente all’ACE, quindi, l’Attestato di Prestazione Energetica è quel documento, redatto da tecnici qualificati e indipendenti, nel rispetto delle prescrizioni del D. Lgs 192/2005, che, attraverso specifici strumenti di calcolo, determina le prestazioni energetiche dell’immobile e prescrive eventuali raccomandazioni per il miglioramento delle stesse.

 L’APE può essere cumulativo, quindi può riguardare anche più unità immobiliari di uno stesso edificio, purchè abbiano tutte la stessa destinazione d’uso. E’ necessario anche che l’edificio sia dotato di un impianto di riscaldamento o di raffrescamento estivo, se presente, centralizzati.
Per cui un condominio potrà avere un unico APE o più di uno, se sono presenti immobili con destinazioni diverse dalla residenza, ad esempio negozi ed uffici.

Come l’ACE, anche l’APE è un documento soggetto a scadenza ed ha la medesima durata temporale: infatti ha durata di 10 anni a partire dal rilascio, dopo i quali deve essere rinnovato. 
Il rinnovo va fatto anche ogni qual volta sull’immobile avvengano interventi di ristrutturazione tali da comportare modifiche delle prestazioni energetiche.

    lascia un commento